Gf15, Simone Coccia ed il suo passato: “Ho vissuto per 7 anni in un garage”

Seguici su Facebook per non perdere le ultime News

Gf15, Simone Coccia racconta il suo difficile passato cresciuto da una famiglia povera, senza padre e senza una casa per anni.

Simone Coccia è un concorrente del Grande Fratello 2018 che ha avuto un duro passato alle spalle, una dura infanzia vissuta nella povertà della sua famiglia che non poteva permettersi grandi cose. Il giovane parla con Angelo Sanzio e Filippo Contri di tutto questo, difendendo la sua fidanzata Stefania Pezzopane e raccontando che per molti anni non ha nemmeno avuto casa.

 

La dura infanzia di Simone Coccia Colaiuta

Simone si racconta al Grande Fratello, dice di provenire da una figlia povera, la quale non poteva permettersi molto e per questo ha abitato un garage per 7 anni. Non è sbarcato subito nel mondo dello spettacolo ma ha anche fatto il muratore.

Provenienti da l’Aquila, Simone e le sue sorelle sono stati cresciuti dalla madre Tiziana con tanti sacrifici. Fortunatamente comincia a muoversi nel mondo dello spettacolo essendo corteggiatore ad Uomini e Donne, poi ha conosciuto una donna con la quale si era sposato ma purtroppo è stato un matrimonio durato poco dal quale è nato un figlio, Loris. Adesso la sua ex moglie dice che il concorrente non ha versato somme per il mantenimento del figlio mentre la mamma Tuziana sostiene di avere tutte le ricevute.

Adesso con Stefania Pezzopane sembra che tutto vada bene e la sua storia continua ormai da 4 anni anche se a volte criticata. Simone, infatti, rivela di subire l’invidia degli altri che parlano dietro per la loro differenza di età e il loro stato sociale, lui discendente da una famiglia povera e lei onorevole del Pd:

Mi dicono che questa relazione mi ha agevolato, mi ha fatto gioco. Ma anche se fosse? Non ho rubato niente a nessuno, non ho tolto il pane da bocca a nessuno. Abbiamo rotto degli schemi e sono contento, non mi sono mai fatto condizionare da una nazione intera. La nostra storia ha fatto il giro di tutto il mondo. Io devo vivere a modo mio e non a modo degli altri. Pure 10 milioni di persone possono pensare che io stia con Stefania per altri scopi, lo sappiamo solo io e lei perché stiamo insieme. Se sto con una persona che ha una intelligenza unica e rara sulla faccia della terra vorrà dire che non sono solo apparenza, ho un cervello e un cuore come tutti. Chi giudica è sporco dentro, io grazie a questa storia ho capito tante cose di me e anche degli altri.

 

A questo punto Angelo Sanzio dice la sua: “Le persone si sforzano a voler vivere la tua vita. Perché non vivono la loro, che magari è anche migliore della mia?”.

Intanto il televoto è aperto e siete ancora in tempo per votare al nostro sondaggio sull’eliminato della quinta puntata.

PUBBLICITÀ: