Seguici su Facebook

Tv 

Seguici su Facebook per non perdere le ultime News

Tragedia a C’è Posta per Te, accoltellò il rivale dopo il No, condannato a 8 anni

Tragedia a C’è Posta per Te, accoltellò il rivale dopo il No ricevuto dalla sua ex in trasmissione, decise di farsi giustizia da solo usando metodi sporchi.

 

 

Arrivano notizie sula tragedia successa pochi giorni dopo che due fidanzati si erano presentati in studio a C’è Posta per te per la registrazione della puntata. Sicuramente non ricorderete questa storia per un motivo ben preciso: Non è andata mai in onda. Doveva essere una delle storie della terza puntata del famoso people show dedicato agli amori ma è finita male in quando il ragazzo che ha chiamato la trasmissione ha accoltellato il suo rivale. La redazione del programma, insieme alla Mediaset, hanno deciso di non mandare in onda la registrazione vista la delicata situazione e il gravissimo atto dell’uomo.

Si tratta di una storia che doveva andare in onda nel 2016, come detto Emanuele aveva mandato a chiamare la fidanzata per recuperare il loro rapporto. Quest’ultima non si è sentita di ricominciare la storia con lui e lo ha rifiutato mentre nel frattempo ha conosciuto un altro ragazzo, Domenico, con cui stava iniziando una relazione. Emanuele, preso dall’ira, ha perseguito la ragazza insieme alla sua nuova fiamma e poi ha accoltellato il suo rivale.

Domenico ha riportato gravi ferite all’addome e l’uomo è stato subito ricercato e in primo luogo condannato a 14 anni di reclusione. Il 13 marzo 2019, la Corte di Appello ha riformato la sentenza espressa in appello, condannando  Emanuele a 8 anni di reclusione. All’uomo sono stati contestati gli atti persecutori nei confronti della sua ex compagna, il porto illegale del coltello e il reato di tentato omicidio con l’aggravante della premeditazione.

 

 

COMMENTA ARTICOLO

PUBBLICITA':

Loading...

Articoli Correlati

Lascia un Commento

19 Condivisioni
Condividi19
+1
Tweet
Condividi
Pin