• Ven. Mag 24th, 2024

La Scelta di Mike Vennart: Oltre Spotify per una Musica Etica

DiRenato Gatti

Apr 18, 2024

Nel panorama musicale contemporaneo, la distribuzione digitale ha assunto un ruolo centrale, con piattaforme come Spotify che dominano il mercato. Tuttavia, non tutti gli artisti vedono di buon occhio questa modalità di diffusione. È il caso di Mike Vennart, ex chitarrista della band Oceansize e membro del gruppo di supporto di Biffy Clyro, che ha deciso di prendere le distanze da Spotify. La sua scelta non è dettata da questioni legate alla visibilità o ai diritti d’autore, ma da una profonda riflessione etica.

Vennart ha espresso preoccupazioni riguardo le politiche di finanziamento di Spotify, in particolare il loro investimento in tecnologie per armi basate sull’intelligenza artificiale. Inoltre, ha criticato la piattaforma per aver dato spazio a figure controverse, come Alex Jones, noto per le sue teorie del complotto. Queste decisioni, secondo l’artista, non riflettono i valori che desidera promuovere attraverso la sua musica.

Optando per vie alternative di distribuzione, Vennart si distingue nel panorama musicale per la sua integrità e il suo impegno a favore di una cultura più consapevole e responsabile. La sua scelta solleva interrogativi importanti sull’impatto etico delle piattaforme digitali e sul ruolo degli artisti nel promuovere cambiamenti positivi nella società. Attraverso il suo esempio, Vennart invita sia i colleghi musicisti che i fan a riflettere sulle implicazioni delle loro scelte di consumo e sulla necessità di sostenere pratiche che rispecchino i propri valori.